MENTRE ERO VIA | IN ONDA DAL 28 MARZO 2019 SU RAI1


Vittoria Puccini e Giuseppe Zeno sul Ponte Pientra

A partire da giovedì 28 marzo andrà in onda alle ore 21.25 su Rai1 la serie tv di Ivan Cotroneo Mentre ero via, con interprete principale Vittoria Puccini per la regia di Michele Soavi.

La fiction, in 6 puntate, è incentrata sui temi della rivincita, della rinascita femminile e degli affetti. La protagonista, Monica, è una donna che combatte non solo per ritrovare la sua memoria e recuperare il posto perduto all'interno della propria famiglia, ma anche per ricongiungersi alla propria identità, sia pubblica che intima. 
Puccini infatti interpreta Monica Grossi che, dopo quattro mesi di coma, si risveglia e ma non ricorda più gli ultimi anni della sua vita, né tantomeno del decesso del marito Gianluca e del presunto amante Marco, entrambi morti in un incidente.
 
Catapultata in un mondo e in un ruolo che non riconosce, additata come infedele e manipolatrice oltre che come causa indiretta della morte dei due uomini, Monica decide di scoprire la verità su ciò che è successo, per poter ricominciare a vivere e recuperare il rapporto incrinato con i suoi due figli.
 
Gli esterni principali della fiction in cui Vittoria Puccini recita al fianco di Giuseppe Zeno e Stefania Rocca, sono stati girati a Verona lo scorso settembre nei luoghi più suggestivi della città quali Ponte Pietra, Corso Cavour, Piazza Sant’Eufemia. Le riprese hanno avuto il sostegno della Film Commission del Comune.
 
Molte le comparse veronesi che hanno partecipato alla fiction prodotta da Endemol Shine Italia con l'appoggio di Luca Sartori, referente delle riprese a Verona.
 

 

Bastione dei Riformati

Architettura militare

BASTIONI DIFENSIVI

Fanno parte del sistema difensivo della città realizzati in età veneta, ampliati e adattati alle nuove esigenze difensive del dominio austriaco. Mostrano la originale struttura cinquecentesca i bastioni di Spagna e delle M...

L'Arena di Verona

Monumenti ed edifici storici

ARENA

Monumento simbolo della città, deve il suo nome al toponimo latino che indica la sabbia che ne ricopriva la platea. L’Arena, costruita nella prima metà del I sec. D.C. con pietra calcarea bianca e rosata estratta dalle cave della provincia, è tra gli ...